Registration
Pomodoro secco
Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati

Pomodoro secco "Cietta'Icale di Tolve"

Area di produzione

Tolve, comune dell’Alto Bradano 

Descrizione sintetica del prodotto e materie prime
Varietà antica da salvaguardare resistente alle malattie, pertanto, ideale per la coltivazione biologica saporito il frutto, a 2 logge, tagliato trasversalmente espone completamente la polpa al sole. Pomodoro ecotipo “Ciettà icale” di Tolve.

Materiali ed attrezzature per la coltivazione
Tavole per esporre i pomodori aperti al sole, detti “timpagni”.

Tecnica di preparazione conservazione ed essiccazione
Da memorie verbali si descrive il processo di produzione del pomodoro secco Ciettàicale di Tolve. I pomodori, tagliati trasversalmente a mò di libro, vengono affilati su graticci o tavole, e dopo un spolverata di sale fino vengono esposti ai raggi diretti del sole. Di sera vengono ritirati nei locali, al chiuso, per sottrarli all’umidità della notte. Ad essiccazione avvenuta, si lavano con una soluzione ai acqua ed aceto, si asciugano, e con un canovaccio imbevuto di olio extra vergine di oliva si lucidano. Su di un lato si posa una fogliolina di basilico fresco e un pizzico di aglio trito e i frutti, così farciti, vengono richiusi.
Pressati energicamente con le mani, ad uno ad uno, e messi uno sull’altro in modo stratiforme nei vasi di vetro si ha l’accortezza di pressare ulteriormente per evitare che rimangano degli spazi vuoti. Infine si aggiunge olio extra vergine di oliva prodotto nello stesso areale di produzione dei pomodori.

FRUTTO
Ha forma oblunga, simile ad una lampadina. Lunghezza: 4,5 - 7 cm. Diametro: 3,0 - 5 cm. Polpa soda, croccante e carnosa. Endocarpo a due logge.

COLORE
Arancione con aloni e sfumature verdognole nella parte peduncolare e a maturazione diventa arancione acceso e lucido.

PUNTI DI FORZA
Contribuisce al risparmio idrico in quanto produce in aridocoltura ottenendo un prodotto con un miglioramento qualitativo in termini di gradi brix e sostanza secca. Ha buccia sottilissima, ideale anche per produrre il pelato.

Descrizione dei locali di lavorazione e periodo di produzione
La preparazione avviene in locali idonei. La produzione ottimale per il pomodoro secco inizia nella prima decade di luglio e termina a settembre.

Riferimenti storici
Prodotto che si consumava fresco nei mesi estivi e secco, sott’olio, nei mesi invernali.
Era considerato un companatico.
La colorazione arancio/rosso acceso era sinonimo di qualità e vanto per la massaia che l’aveva confezionato. Il genotipo è stato posto confronto presso la AASD Pantano di Pignola con un panel varietale di altri genotipi, ed ha evidenziato un elevatissimo grado di diversità genetica.

Via Herculia

Da un'antica strada di epoca romana, parte un percorso nuovo verso le eccellenze enogastronomiche della provincia di Potenza.