Registration
Cucciddatu di Rotonda
Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria

Cucciddatu di Rotonda

Area di produzione
Comune di Rotonda

Descrizione sintetica del prodotto e materie prime
Farina di grano tenero 00, uova, zucchero, sale, strutto, latte, liquore (strega, anice), succo di limone, estratto di vaniglia, lievito.

Materiali ed attrezzature per la preparazione
Impastatrice, tavolo di acciaio inox, bilancia, cassette di legno “scanature”, “madia”.

Tecnica di preparazione e conservazione
Preparare l’impasto miscelando tutti gli ingredienti aggiungere successivamente il lievito madre. Lasciare riposare per circa 30 minuti. Dividere l'impasto in pagnotte da 0,5 kg a 3 kg che si faranno riposare in cassette di legno “scanature” per circa 5-6 ore a seconda della temperatura. In passato si usava lasciare le pagnotte nella “madia” sotto vecchi plaid o sotto le coperte del letto. Prima della cottura spennellare con tuorlo d'uovo ed infornare sotto i 200 °C per circa 60 minuti.
Alla forma tradizionale circolare intrecciata con al centro un buco e si aggiunge la tradizionale “cuzzola” a forma di bambola di pasta con o senza l’uovo che veniva regalata alle bambine per giocare durante i giorni di Pasqua, Ci sono altre varianti a forma di “montagna”, di “rosa” senza buco centrale e di“treccia”. Il colore è dorato che sfuma fino al marrone, la pasta morbida e con “camere” diffuse e distribuite, di colore giallognolo. La crosta è sottile. Si consuma assoluto, accompagnato da salumi o anche crema o marmellata.

Descrizione dei locali di lavorazione e periodo di produzione
La preparazione avviene in locali idonei.
La produzione e lavorazione si effettua Pasqua o in occasione di cerimonie.

Riferimenti storici
Cenni storici su Rotonda e alcuni prodotti del nostro territorio a cura di Vincenzo Antonio Mastrolorenzo, Pediatra, cultore di storia e tradizioni rotondesi. Maruzza Fittipaldi Mainieri “Memoria Sentimento” (Usi, costumi e tradizioni della gente del Pollino) edizione waltergrafkart editore - Dicembre 2000 (pagina149-150)

Servizio fotografico a cura dell'Alsia A.A.S.D. Pollino” di Rotonda.

Via Herculia

Da un'antica strada di epoca romana, parte un percorso nuovo verso le eccellenze enogastronomiche della provincia di Potenza.