Registration
Alici salate di Maratea (Con o senza peperoncino)
Preparazioni di pesci, molluschi e crostacei

Alici salate di Maratea (Con o senza peperoncino)

Area di produzione
Maratea (PZ)

Descrizione sintetica del prodotto e materie prime
Alici pescate nel golfo di Policastro, sale grosso marino, con o senza peperoncino

Materiali ed attrezzature per la preparazione
Vaso di terracotta, contenitori di acciaio inox, piatti di ceramica, tappo di legno (“tompagno”), pietre marine, cucchiaio.

Tecnica di preparazione e conservazione
Le alici vengono “scapate” (decapitate) e pulite dalle interiora. Si lasciano riposare per almeno 24 ore in salamoia. Generalmente per ogni kg di alici si usano 500 grammi di sale grosso.
Successivamente vengono disposte in un vaso di terracotta alternate a strati di sale grosso. Le alici vengono inserite nel vaso di coda o di testa in maniera alternata. Una volta riempito, il vaso, viene chiuso con tappo di legno (tompagno) e pressato con pietre marine.
Le alici si lasciano macerare per almeno due mesi poi è possibile consumarle.
Le alici salate si possono mangiare per ‘tutto l’anno e vengono utilizzate in numerose ricette della gastronomia locale. Le alici sono intere e con pelle molto sottile presente anche dopo la macerazione. ‘Il colore varia dal rosa al bruno intenso. Il sapore è asciutto e sapido. La carne risulta magra e poco untuosa al palato. In presenza del peperoncino sono visibili le scagliette ed i semi.

Descrizione dei locali di lavorazione e periodo di produzione
La preparazione avviene in locali idonei.
La produzione si effettua nel periodo primaverile e autunnale

Riferimenti storici
Relazione geografica storica e gastronomica riguardo Maratea ed i suoi prodotti a cura del Prof, Francesco Brando e del presidente
dell’Associazione Ambientalistica “Cittadinanza Attiva Maratea”. Luigi Esposito

Via Herculia

Da un'antica strada di epoca romana, parte un percorso nuovo verso le eccellenze enogastronomiche della provincia di Potenza.